Matteo Meschiari

L’ora del mondo

ISBN: 978-88-98983-43-8

Una bambina nasce senza una mano e per questo motivo, forse, la abbandonano nelle Terre Soprane, le regioni sospese tra leggenda e geografia sotto i crinali dell’Appennino modenese. Si chiama Libera, e lo è in molti sensi. Inselvatichita, cresciuta nei boschi con i lupi, viene presa e ridotta alla norma, ma scappa. Sopravvive rubando cibo dalle case dei villeggianti. Continuerebbe così, ma l’Uomo-Somaro le affida un compito: ritrovare il Mezzo Patriarca Perduto. Se non lo farà, le Terre Soprane svaniranno, e loro, i Semidei, non potranno più dialogare con gli animali del mondo. Così Libera parte.

PAGINE: 220
ANNO: 2019

 15,00

Categoria:
Share this post

 “Gli hai suggerito un’idea. La bimba selvaggia. La mano solitaria.  La libertà. Non come lotta. Ma come perdersi. Come un addio”. 

UNA RAPPRESENTAZIONE AVVENTUROSA, VISIONARIAE FANTASTICA DEI PAESAGGI APPENNINICI 

Una bambina nasce senza una mano e per questo motivo, forse, la abbandonano nelle Terre Soprane, le regioni sospese tra leggenda e geografia sotto i crinali dell’Appennino modenese. Si chiama Libera, e lo è in molti sensi. Inselvatichita, cresciuta nei boschi con i lupi, viene presa e ridotta alla norma, ma scappa. Sopravvive rubando cibo dalle case dei villeggianti. Continuerebbe così, ma l’Uomo-Somaro le affida un compito: ritrovare il Mezzo Patriarca Perduto. Se non lo farà, le Terre Soprane svaniranno, e loro, i Semidei, non potranno più dialogare con gli animali del mondo. Così Libera parte.

Informazioni aggiuntive

autore

isbn

978-88-98983-43-8

pagine

220

anno

2019

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’ora del mondo”