Carlo Bernari

Era l’anno del sole quieto

ISBN: 978-88-89920-98-5

Pubblicato per la prima volta da Mondadori nel 1964,“Era l’anno del sole quieto” è il racconto della sfida al cambiamento, dell’illusione e della perdita delle speranze. Una testimonianza preziosa della fatica che tanti uomini e donne del Sud hanno fatto per modificare radicalmente le tradizionali condizioni dell’emarginazione, dei vincoli servili quasi feudali, dell’orizzonte basso e cupo del destino. E, contemporaneamente, una lucida denuncia degli ostacoli all’affermazione di una nuova stagione di libertà, di diritti, di sviluppo.

PAGINE: 361
ANNO: 2015

 16,00

Share this post

“Si ha un bel dire che a contare sono le storie. Il punto è che le storie, in letteratura, sono il modo in cui vengono raccontate. Chi si introduca in questo romanzo – pubblicato nel 1964, ma elaborato nel corso di alcuni anni sappia che nulla di ciò che vi troverà è immune da aloni enigmatici, nulla vi è innocente.” (Daniele Piccini) “Sfogliamo ‘Era l’anno del sole quieto’, un racconto della sfida generosa al cambiamento, dell’illusione e della perdita delle speranze. Una testimonianza preziosa della fatica che tanti uomini e donne del Sud hanno fatto per modificare radicalmente le tradizionali condizioni dell’emarginazione, dei vincoli servili quasi feudali, dell’orizzonte basso e cupo del destino. E, contemporaneamente, una lucida denuncia degli ostacoli all’affermazione di una nuova stagione di libertà, di diritti, di sviluppo. Si voleva infrangere la condizione dei “vinti” di verghiana memoria. Si è preso atto che la modernizzazione economica, sociale e civile si stava andando a impantanare nelle paludi delle clientele. Dimensioni aggiornate di un antico degrado.” (Antonio Calabrò)

Pubblicato per la prima volta da Mondadori nel 1964,“Era l’anno del sole quieto” è il racconto della sfida al cambiamento, dell’illusione e della perdita delle speranze. Una testimonianza preziosa della fatica che tanti uomini e donne del Sud hanno fatto per modificare radicalmente le tradizionali condizioni dell’emarginazione, dei vincoli servili quasi feudali, dell’orizzonte basso e cupo del destino. E, contemporaneamente, una lucida denuncia degli ostacoli all’affermazione di una nuova stagione di libertà, di diritti, di sviluppo.

Informazioni aggiuntive

autore

isbn

978-88-89920-98-5

pagine

361

anno

2015

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Era l’anno del sole quieto”